La ruota del criceto

Per chi si occupa di crescita personale, sa di cosa sto parlando.
La “Ruota del criceto” è quel momento della tua vita nel quale realizzi che sei in un ciclo infinito dal quale non riesci ad uscire e che non porta risultati, è una ripetizione perpetua delle cose che fai.

Fino a quando non ti rendi conto di essere il perno della ruota e che sei tu a farla girare, non puoi pensare di cambiare nulla nella tua vita. Questo è fonte di delusione e di stress, non arrivi mai, ogni cosa attorno a te sembra sbagliata, corri così veloce che non vedi le possibilità che ti passano davanti.

E’ facile uscire dalla ruota?
E’ sempre possible uscirne?
Ma la ruota è così tanto male?

Tutte domande da porsi, ma a tutte non è facile dare una risposta.
Ci sono esperti della nuova imprenditoria digitale, e non solo, guru di crescita personale e comunicazione che ogni giorno dicono che siamo nella ruota e dobbiamo uscirne quanto prima.

Ma a quale scopo? forse per essere a nostra volta dentro una ruota più grande o nella ruota di altri?

Ti alzi al mattino, fai colazione, vai al lavoro, sei fortunato se fai un lavoro che ti piace, torni la sera, ti chiedi cosa hai fatto oggi, e non hai una risposta, mangi, parli con tua moglie/marito, giochi con i tuoi figli, sei stremato, vai a letto per alzarti il giorno successivo per fare colazione, andare al lavoro. Ogni giorno è identico.

Non pensate male, sono convinto che la ruota sia un male, mi ci sono ritrovato e l’ho riconosciuta. La ruota esiste perché perdi il controllo, sei sempre costretto a rincorrere tutto e tutti per arrivare allo stesso punto di partenza. Corri sempre più veloce per cercare in qualche modo di uscire da questo stato d’animo di rincorsa perenne. Dalla ruota puoi uscire, ma è anche molto facile rientraci, lei è sempre lì pronta e catturarti e farti correre.

Esempio: Se sei un libero professionista, con dieci clienti e ti vendi ad ore, quando questi occupano tutto il tuo tempo, SEI DENTRO LA RUOTA, non hai spazio per fare altro, per aggiornarti, per crescere e per scalare. Devi trovare un modo diverso di gestire il tuo business.

Se ti riconosci in questa situazione, sì, sei nella ruota del criceto.

Credo che un film come “Groundhog Day” (Il giorno della marmotta), in Italia uscito come “Ricomincio da capo”, sia perfetto in questo contesto. Il protagonista, Bill Murray, si sveglia sempre lo stesso giorno, il 2 febbraio, sempre nello stesso posto, a Punxsutawney, con la stessa gente che gli dice sempre le stesse cose e, qualunque cosa faccia, ritorna sempre da capo. Senza raccontare tutto il film, ad un certo punto, dopo averle provare veramente tutte, smette di pensare come lasciare la ruota nella quale sta girando, ma capisce che può usare il tempo in modo diverso. Questo lo salverà.

Questa è esattamente la chiave, non focalizzarti sul fatto di uscire in ogni modo, devi capire come usare meglio il tuo tempo. Sarai sempre all’interno della tua ruota, ma invece di rincorrere senza pensare, puoi rallentare, capire quello che stai facendo e se è quello che fa per te.

Uscire o meno dalla ruota del criceto è complesso se hai responsabilità, se da te dipendono altre persone, non puoi lasciare tutto su due piedi. Devi rallentare nel modo giusto e dare importanza a quello che desideri fare.

Il tempo per il cambiamento è molto importante, non devi inseguire i tuoi desideri, realizzali.

Hai un progetto che vorresti realizzare e hai ferie? prenditi qualche giorno e dedicatici. Come ho scritto nel mio posto “Regalo idee“, se hai un’idea e la tieni nel cassetto, non varrà mai nulla. Se non investi nella tua idea e continui a rimuginarci, ti consumerà e tutto attorno a te sarà peggio di quello che è nella realtà.

Se non realizzi i tuoi desideri non incolpare gli altri, incolpa solo te stesso, questo è il primo passo per dare il via al cambiamento.

C’è tanto da fare, inizia a pensare come gestire meglio il tuo tempo, usa una lavagna per mettere in evidenza quello che vuoi, così lo avrai sempre davanti agli occhi, se hai tempo libero, non sprecarlo, investilo in qualcosa che può servire a te, leggi, studia, impara e agisci.

Se vivi con i genitori, non ti preoccupi dei soldi, non ti interessa di come arrivare al mese successivo, visto che nel tuo frigorifero c’è sempre da mangiare, hai sempre la connessione dati disponibile, sei già fuori dalla ruota, o forse, sei nella peggiore delle ruote dalla quale sarà difficile uscire (argomento troppo vasto per discuterlo in questo post).

Ne parleremo ancora.

Buona corsa.

Photo by Ricky Kharawala on Unsplash

Roberto Beccari
Latest posts by Roberto Beccari (see all)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: